Il Centro Medico San Donato è Salute in Movimento
23 febbraio 2015
Centro Medico San Donato di Bologna: Parliamo di Scleromousse
25 giugno 2015

Medicina del Dolore: una migliore qualità di vita è possibile


Al Centro Medico San Donato curare i dolori cronici è possibile

Dolori acuti, cronici e persistenti, sintomi di un malessere o di una malattia a cui è indispensabile dare voce. Problematiche reali che spesso incidono pesantemente sulla qualità della vita e necessitano di essere affrontate con l’aiuto di competenze specifiche trasversali al fine di giungere ad una diagnosi certa e, conseguentemente, ad un miglior trattamento di recupero.

Un ambito verso il quale Il Centro Medico San Donato pone da sempre la massima attenzione e che oggi affronta grazie al supporto de “La Medicina del Dolore”, un progetto che unisce un team di professionisti tra medici, psicologi, fisioterapici e personale sanitario che collaborano per rispondere ai bisogni del paziente, rintracciando le cause del dolore ed identificando una corretta terapia.

Ciò che viene messo in campo sono una costante formazione degli operatori, effettuata anche grazie alla stretta collaborazione con Advanced Algology Research (Associazione per la ricerca scientifica sul dolore), insieme a soluzioni specifiche per le diverse patologie.

Non soltanto cura del dolore, ma anche e soprattutto del paziente in quelle che sono le sue necessità grazie ad un percorso di supporto completo: visite specialisticheconsulenza psicologica professionale,in quanto la malattia comporta delle limitazioni dal punto di vista fisico, sociale o lavorativo, infine, qualora si renda necessario, ricovero ospedaliero.

All’interno del Centro Medico San Donato i medici del team “La Medicina del Dolore” effettuano terapie quali: Trattamenti Intrarticolari con Acido IaluronicoTrattamenti del Dolore Cranio-Facciale e Trattamenti del Dolore al Rachide.

Trattamenti Intrarticolari con Acido Ialuronico, ovvero terapie infiltrative che aiutano a depositare il farmaco direttamente all’interno della capsula articolare, sia per piccole che per grandi articolazioni. Più in dettaglio, le ultime ricerche farmaceutiche hanno sviluppato particolari molecole dette acidi ialuronici che, a seconda della gravità della patologia, possono essere iniettate nella cavità articolare svolgendo un’azione lubrificante e creando un ripristino del normale liquido sinoviale.

Si tratta di una procedura ideale per contrastare artrosi lievi-moderate e gravi artrosi, quando è controindicato l’intervento chirurgico.

Nei casi di Dolore Cranio-Facciale, quindi cefalee, emicranie e dolori cervicali, occorre effettuare una corretta diagnosi per comprendere le cause del problema e programmare il trattamento adeguato. Spesso la soluzione migliore è quella di procedere attraverso terapie farmacologiche, infiltrative e comportamentali, per ridurre i meccanismi di innesco del dolore.

Per quanto riguarda patologie quali nevralgia del trigemino, solitamente si lavora tramite radiofrequenza, procedura che porta alla riduzione della conduzione dolorosa del nervo.

Anche i dolori lombari e cervicali, cosiddetti del Rachide, sono spesso espressione di processi degenerativi che necessitano di diagnosi accurate utili a rintracciare le radici del problema e trattare direttamente la lesione. Solitamente, ciò è possibile solo grazie a terapie infiltrative mirate mediate l’utilizzo di apparecchiature complesse ecografiche o amplificatori di brillanza. Di grande aiuto in questi casi è un farmaco composto da una miscela di ossigeno-ozono caratterizzato da notevoli proprietà antinfiammatorie.

Comments are closed.